FLAMEFROST – Due cuori in gioco

EDITORE: autopubblicato con la YOUCANPRINT
TITOLO DEL LIBRO: “FLAMEFROST Due cuori in gioco”, primo volume della trilogia FLAMEFROST
USCITA: giugno 2014
NUMERO DI PAGINE E PREZZO: 356 pagine
Disponibile in e-book  3,11 € e in cartaceo 16,90 €
SITI DOVE E’ POSSIBILE ACQUISTARLO: www.youcanprint.it
www.ibs.it e altri siti online
 .

In cosa consiste la missione dei principi? Chi sono le “soggiogate”? Un mix di contrasti, dolcezza, passione e mistero, che tiene incollato il lettore alla pagina, riga dopo riga, in un ritmo intenso e coinvolgente.

 .

Sinossi

Gli abitanti del pianeta Luxor, guidati dal re Thor sono scampati alla distruzione del loro mondo e vagano nello spazio alla ricerca di una nuova terra. I principi alieni Nardos e Gered vengono incaricati di compiere una missione misteriosa sul pianeta Terra.
È in questo contesto che si inserisce il rapporto particolare tra Gered e una ragazza terrestre, Sarah, che abita in un paesino delle montagne valdostane. Gered cerca di avvicinarla in tutti i modi, usando i poteri straordinari di cui dispone, ma lei rifiuta qualsiasi tipo di relazione, nonostante si senta molto attratta da lui.
Un mistero aleggia su tutta la storia e verso la fine cominciano a scoprirsi alcuni tasselli. In cosa consiste la missione dei principi? Chi sono le “soggiogate”?
In un intreccio via via più articolato, si delinea la delicata psicologia dei personaggi, che si cercano e si respingono, si incontrano e si allontanano, mentre la società aliena, che fa da sfondo alla storia, prende sempre più piede con le sue regole e i suoi riti peculiari.
Un mix di contrasti, dolcezza, passione e mistero, che tiene incollato il lettore alla pagina riga dopo riga in un ritmo intenso e coinvolgente.

Estratto

(…) A un tratto, inaspettatamente, lui si mosse verso di lei.
– Concedimi solo un momento… – mormorò, in maniera talmente struggente che era impossibile negargli ciò che chiedeva.
La sfiorò con una mano su un fianco in un tocco lievissimo, per poi scivolare dietro di lei, intrecciando le braccia sulla sua vita e immerse la testa tra i suoi riccioli biondi.
Un brivido di emozione attraversò Sarah da capo a piedi, mentre il respiro le si bloccava in gola.
La sua stretta era tenera e avvolgente, l’accoglieva con delicatezza senza volerla imprigionare.
Sarah percepiva il suo respiro accarezzarle il collo e il suo petto che, a contatto con la sua schiena, si sollevava e si abbassava piano.
Quando le sue labbra si posarono dolcemente sulla pelle liscia del suo collo, facendola sussultare, avrebbe voluto gridare e piangere. Non fu capace di respingerlo.
Poi la sua voce le arrivò all’orecchio in un sussurro lieve e assorto, come il mormorio calmo del mare in un mattino d’estate.
– Sono sincero con te, Sarah. Ti amo come non ho mai amato nessuna. Puoi fare di me ciò che vuoi: lasciarmi, rifiutarmi, farmi soffrire. Ti asseconderò, come un amante assetato si piega ai capricci della sua padrona. Ma non smetterò mai di amarti.
Di colpo si staccò da lei, ansimando.
Lei sentì uno strappo lacerarle l’anima e si voltò per scorgere il bagliore azzurro dei suoi occhi che le sorridevano appena, mentre si allontanava da lei sulla strada assolata.
– Addio, Sarah.

 

Sono sincero con te, Sarah. Ti amo come non ho mai amato nessuna. Puoi fare di me ciò che vuoi: lasciarmi, rifiutarmi, farmi soffrire. Ti asseconderò, come un amante assetato si piega ai capricci della sua padrona. Ma non smetterò mai di amarti.

Booktrailer

 

Perché leggere il romanzo FLAMEFROST? Esploriamolo assieme all’autrice!

 

Quando hai progettato questa storia?
Ho progettato questa storia qualche anno fa.
Sei stata ispirata da qualche lettura, vecchia o recente?
No, direttamente no. Avevo una fantasia nella mente e pian piano l’ho sviluppata. Mi piaceva soprattutto l’idea di ambientare la storia in Italia tra i nostri bei monti e di avere come protagonista un personaggio che, pur avendo poteri enormi, non avesse le “controindicazioni” dei vampiri o dei licantropi.
L’ambientazione è reale o di fantasia?
L’ambientazione è in parte reale e in parte fantastica.
Il romanzo è autoconclusivo o rientra in una serie/saga?
Il romanzo è il primo volume di una trilogia.
Parlaci dei personaggi e definiscili brevemente con qualche aggettivo. Qualcosa che li renda irresistibili agli occhi del lettore.
I personaggi principali sono Sarah e Gered. Lei è una ragazza riservata e intelligentissima che nasconde in sé un dolore profondo. Gered è il principe alieno che si mostra sfrontato e orgoglioso, ma ha dentro di sé una grande sensibilità e dolcezza. Cosa li rende irresistibili? Il facile coinvolgimento nei loro pensieri, emozioni, sentimenti. Mentre si legge la storia, non si può fare a meno di immedesimarsi “in loro” e di vivere “con loro” ogni momento. E soprattutto l’amore sincero che provano l’uno per l’altro.
Qual è il pubblico ideale per questa storia? È un testo per tutti o per fasce di lettori ben precise, ad esempio per adolescenti, adulti o è pensato per un pubblico prevalentemente femminile o maschile?
Non è un testo che ha un target preciso. Io almeno, quando l’ho scritto, non avevo in mente un pubblico di riferimento. Credo sia una storia molto accattivante per un adolescente, che naturalmente è più portato a credere nell’amore romantico, ma anche per un adulto che abbia ancora voglia di sognare.
Che tipo di linguaggio ha scelto, per questo romanzo? Colloquiale, forbito, diretto ecc…?
Il linguaggio è semplice e abbastanza diretto, mi dicono che uso un linguaggio abbastanza forbito. In realtà non faccio altro che scrivere come mi viene spontaneo fare, naturalmente con tutta la ricerca e l’impegno che richiede.
Che cosa desideri comunicare al lettore? C’è un significato nascosto, sotto la trama?
Non desidero comunicare un insegnamento preciso perché non è un libro didascalico, ma sicuramente dalla storia si possono evincere argomenti su cui riflettere. Si va dal tema centrale che è quello del rapporto di coppia, in cui si ha un crescendo di fiducia reciproca, al rapporto madre-figlia, fratello-sorella, al concetto di libertà, al rispetto per l’ambiente, al concetto di emarginazione sociale, al concetto di buon governo, all’idea che il buono è sempre solitario e contrastato, al pensiero che bisogna sempre seguire la propria coscienza anche contro tutti.

Hai usato una tecnica particolare, per scrivere questo romanzo?
Per Flamefrost ho usato una narrazione in terza persona, il passato e il punto di vista alternato.

 

L’autrice
Virginia Rainbow è un’autrice che scrive fin da bambina, creando storie piene di immaginazione e sentimento. Ora passa il suo tempo tra il lavoro e la sua passione per la scrittura. Adora leggere, fare passeggiate in montagna e guardare i cartoni della Walt Disney. Il suo romanzo di esordio è “The black mask”.

PAGINA FACEBOOK FAN:
Precedente Il giardino delle farfalle Successivo Release Blitz di eSTREmo inGAnno

2 thoughts on “FLAMEFROST – Due cuori in gioco

I commenti sono chiusi.