La traccia dell’armonia

La traccia dell’armonia

di Fernanda Romani

 

  • Editore: Delos Digital (5 giugno 2018)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B07DGSJZW6
  • Genere: romance, fantasy romance

 

SINOSSI

Venezia, dicembre 2014.

Danivio, marchiato come traditore del popolo dei Sirenidi, sta per essere ucciso. Solo Olisana, la donna che lui ha abbandonato e che nonostante tutto lo ama ancora, può salvarlo. Per ricominciare da capo la loro storia d’amore…
Danivio è uno dei Sirenidi, popolo acquatico nato da un antico mito, e sta per morire. Gli Adoratori del Sole, la setta segreta costituita da umani che li considerano degli abominii, lo hanno catturato e lo sacrificheranno all’alba del Solstizio d’Inverno.
L’unica cosa che lui può fare è usare il canto dell’alba per comunicare con Olisana, principessa dell’Adriatico, e avvertirla di stare lontana da Venezia.
Ma Olisana è già arrivata, lo sta cercando. Lo ama ancora, malgrado lui l’abbia abbandonata due anni prima a causa di troppe incomprensioni e sospetti. Sa che lui ha disertato per fuggire dal marchio che si porta addosso fin da bambino: il figlio del traditore.
Mentre la principessa e la sua scorta passano l’ultimo giorno prima del solstizio a cercare le tracce di Danivio e a scoprire segreti nascosti da troppo tempo, questi non può fare altro che rimpiangere la donna che ama e temere per la sua vita.
La sua relazione con la figlia del re poteva essere un’occasione di riscatto, ma gli eventi li hanno divisi.
Eppure nessuno dei due ha dimenticato l’altro e il piano degli Adoratori del Sole potrebbe essere la fine per entrambi.

 

ESTRATTO

E se non avessero fatto in tempo?
Si sentì mancare il respiro mentre quel dubbio dilagava in lei come un nettare velenoso, pronto a cancellare ogni speranza.
«Lo salveremo,» disse la voce di Alcanio, vicino a lei.
Olisana si volse e fissò lo sguardo deciso dell’uomo che aveva smesso di credere nel proprio migliore amico.
«Non posso perderlo. Non così.» gli rispose, con un tono sommesso rivolto a lui soltanto.
L’ufficiale tacque. Lei sapeva di poter contare sul suo istinto di soldato ma, quando vide l’ombra dolorosa che gli offuscava i lineamenti, non poté fare a meno di pensare a quale battaglia stesse combattendo dentro di sé.
«Andiamo,» disse lui, ritrovando la propria efficienza militare.
«Ricordate le precauzioni,» aggiunse lei. «C’è qualcosa di sospetto nelle notizie che ci sono arrivate.»
Tutti erano pronti, diverse armi erano state celate sotto piumini o giacconi e ognuno portava un auricolare collegato a un comunicatore
Olisana diede gli ultimi ordini alla servitù poi si diresse alla porta, che la cameriera fu lesta ad aprire. Uscì in strada, guardinga. La calle dove si trovava l’entrata del palazzo era in ombra, ma la luce del sole si faceva strada e già velava d’oro la parte superiore delle case.

 

Perché leggere il romanzo? Esploriamolo assieme allautrice!

  • Quando hai progettato questa storia?

È nata un paio d’anni fa, come racconto per il blog La mia biblioteca romantica. In seguito decisi di sviluppare la storia e farne un romanzo per un editore che mi aveva dato un parere positivo riguardo al racconto. Il romanzo venne però rifiutato così decisi di provare a mandarlo in giro. Altri editori lo hanno rifiutato, finché non è arrivata la risposta favorevole della Delos e, dopo una settimana, anche di un altro editore. Una bella soddisfazione.

  • L’ambientazione è reale o di fantasia?

Si tratta di un romance fantasy di ambientazione contemporanea che si svolge tra il mare Adriatico e Venezia.

  • Il romanzo è autoconclusivo o rientra in una serie/saga?

È autoconclusivo.

  • Parlaci dei personaggi e definiscili brevemente con qualche aggettivo. Qualcosa che li renda irresistibili agli occhi del lettore.

I protagonisti sono Danivio e Olisana, appartenenti al popolo dei Sirenidi. Lui è un ufficiale della Guardia Reale, lei la figlia del Re dell’Adriatico. Danivio è un uomo tormentato dalla reputazione di suo padre, scomparso da molti anni e considerato un traditore. La sua sete di riscatto contrasta con la relazione impossibile con la figlia del re. È una persona in cerca di risposte, ma rischierà di perdere il suo unico, grande amore pur di trovare la verità. Olisana è una donna forte e anticonformista che da un momento all’altro si è ritrovata addosso un peso alla quale non era preparata , ma non rinuncia all’uomo che ama né ad avere fiducia in lui.

  • Qual è il pubblico ideale per questa storia? È un testo per tutti o per fasce di lettori ben precise, ad esempio per adolescenti, adulti o è pensato per un pubblico prevalentemente femminile o maschile?

È un romanzo per tutti. Una storia romantica che vuole essere un’interpretazione personale del mito delle sirene.

 

Fernanda Romani è nata nel 1962 in provincia di Rovigo, e predilige scrivere fantasy. Ha pubblicato diversi racconti in antologie edite da Delos Books, Alcheringa Edizioni, Lìmana Umanìta. Sta pubblicando, tramite self-publishing, la saga fantasy “Endora”, di cui è appena uscito lo spin-off M/M I tre giorni di Atavanno, e ha sul mercato anche un racconto western romance intitolato La fine della caccia. Collabora con il blog “Babette Brown legge per voi” in qualità di recensore ed è membro di EWWA, un’associazione di autrici e professioniste del mondo della comunicazione (stampa, grafica e audiovisivo), che ha come obiettivo primario la solidarietà professionale e creativa tra donne che lavorano in questo settore in Europa.

Precedente QUEL BACIO AL CHIARO DI LUNA Successivo La lettera d'amore