Mosaico. Le due croci

  di Marco De Luca

 

 

La vera protagonista di Mosaico è la Serenissima Repubblica, e più ancora gli uomini e le donne che la animano come tessere di un mosaico: uomini di stato, seducenti cortigiane, sicari senza scrupoli, avidi mercanti e cospiratori visionari.

 

SINOSSI

Anno Domini 1581. Il Vicerè di Napoli è disposto a tutto pur di conquistare Venezia, la regina del Mediterraneo. Alfredo Dandolo, nobile veneziano senza scrupoli, è l’uomo adatto per colpire la città dei Dogi dall’interno. Una reliquia custodita a Costantinopoli è la merce di scambio richiesta all’uomo per diventare Doge; Iñacio Cortés il mercante scelto per riportarla a Venezia. Tra intrighi e inganni, Cortés verrà catapultato nella Mantova dei Gonzaga, città tanto bella quanto pericolosa. Passando da pedina a giocatore, accompagnato da due donne, sarà lui a dover fermare l’avanzata spagnola. Ci riuscirà?

 

ESTRATTO

«Non badate ai ricchi vestiti del nobiluomo che mi accompagnava: questa città sa tributare enorme rispetto alla ricchezza e ai diritti di nascita, perché sa che per prosperare ha bisogno di ducati e protezione, ma nel suo cuore, lo sappiamo entrambi, preferisce gli uomini che sanno di sale a quelli che profumano di cipria. Sono loro a capire davvero quanto sia unica al mondo; e anche se Venezia offre il suo lusso e le sue celebrazioni ai suoi uomini più ricchi e prestigiosi, io credo che siano gli altri, a conti fatti, a meritarsi il suo amore.»

 

Mosaico: Le due croci è la seconda prova d’autore di Marco De Luca, pugliese trapiantato in Veneto, tornato alla penna dopo il successo della sua opera prima, Mosaico: una storia veneziana. Il romanzo, pubblicato in self-publishing su Amazon, grazie al passaparola e alle recensioni positive in un anno ha totalizzato circa 2.000 acquisti, e poco meno di 90.000 pagine lette su Kindle Unlimited.

Anche in questa seconda opera, che prende luogo tra Venezia e Mantova sul finire del Cinquecento, si percepisce una passione sconfinata per la storia della Serenissima. L’avventuriero Iñacio Cortés ritornerà sulla scena per sventare un complotto che minaccia la Repubblica alcuni anni prima degli eventi narrati in Mosaico: una storia veneziana. Le pagine del nuovo libro saranno perciò l’occasione non solo di incontrare personaggi già conosciuti, ma anche di approfondirne le motivazioni assistendo al loro primo incontro con il portoghese.

Tutto inizia a Costantinopoli, quando il nobiluomo veneziano Alfredo Dandolo assume il neo-capitano Cortés per portare a Venezia una reliquia trafugata. Solo una volta raggiunta la Laguna, il portoghese scoprirà di essere coinvolto in una cospirazione degli spagnoli e rischierà di marcire a vita nelle carceri cittadine. Sarà un patrizio in piena ascesa politica, Fabio Florian, a dargli la possibilità di riscattarsi offrendogli una missione incredibilmente delicata a Mantova: dovrà convincere Guglielmo Gonzaga, con le buone o con le cattive, ad abbandonare la sua alleanza con la Spagna. Al fianco dell’improvvisato difensore di Venezia ci saranno solo due donne, vecchie conoscenze del lettore ma incontrate qui da Cortés per la prima volta: Chiara Fracassa, colta e astuta cortigiana, e Inès Flandres, malfattrice che ha promesso il suo aiuto in cambio della libertà per sé e per la madre.

Anche in Le due croci, però, la vera protagonista resta la Regina del Mare, e più ancora gli uomini e le donne che la animano come tessere di un mosaico: uomini di stato, cortigiane deliziose, sicari, avidi mercanti, nobili decaduti, eroi di guerra, corsari rinnegati e cospiratori visionari, tutti cercano di fare di Cortés la propria pedina. Infatti, pur essendo un’opera di fantasia, alla base della saga Mosaico c’è un appassionato lavoro documentario su fonti storiche e storiografiche. Ad esso si aggiunge una narrazione efficace e semplice, che fornisce il giusto ritmo a un’opera che è prima di tutto un coinvolgente e immaginoso racconto d’avventura.

L’AUTORE

Marco De Luca (Lecce, 1983) vive e lavora a Verona. Autore indipendente, ha fatto il suo esordio con “Mosaico, una storia veneziana”. Alla base dei suoi romanzi c’è un profondo lavoro documentario su fonti storiche e storiografiche e una grande passione per la storia della Serenissima.

 

 

Precedente Il gusto di uccidere Successivo Literary Romance. Prossime uscite disponibili da febbraio