Sedici alberi

Sedici alberi

di Lars Mytting

Traduttore: A. Storti
Editore: DeA Planeta Libri
Anno edizione:2017
Pagine:352 p., Rilegato
EAN: 9788851152352
9 – 10ore di lettura
122,000parole in totale
.
Dopo il successo di Norwegian Wood, il celebrato romanzo di un autore da 1 milione di copie nel mondo
.
Ferite.
Traumi inflitti dall’uomo o dall’ambiente circostante.
È così che nasce il legno di betulla più bello e ricercato: dallo sforzo del tronco di riparare se stesso, stagione dopo stagione, cicatrice dopo cicatrice. E di traumi non è certo privo il passato di Edvard, ritrovato appena treenne a chilometri di distanza dalla località della Somme in cui entrambi i genitori misteriosamente morirono. Da quel giorno Edvard è cresciuto con i nonni paterni in una piccola fattoria della Norvegia, non lontano dal bosco di betulle appartenuto allo zio Einar. Ma di Einar – fratello del nonno e fine ebanista inghiottito dalla violenza della Seconda guerra mondiale – Edvard sa poco o niente, come di tutta la sua complicata famiglia. Quando il nonno, taciturno e protettivo custode di troppi segreti, muore all’improvviso, ad attenderlo c’è una bara di legno pregiato. E se il feretro fosse opera proprio di Einar? Ansioso di dare risposta alle domande che da sempre lo assillano, Edvard parte per un viaggio che dai paesaggi collinosi del Gudbrandsdalen lo porterà fino alle isole Shetland e poi in Francia, sulle tracce dello zio e di una preziosa, inattesa eredità.

 

“Con ogni probabilità il romanzo più avvincente dell’anno.” – Aftenposten

“Se a fare di Lars Mytting una celebrità non fosse bastato Norwegian Wood, sicuramente ci riuscirà questo romanzo” – Dagbladet


 

L’autore, Lars Mytting

Autore di un recente, clamoroso caso editoriale (Norwegian Wood, 600.000 copie vendute nel mondo), Lars Mytting è un romanziere tra i più noti e celebrati della Norvegia. In corso di traduzione in 10 Paesi, Sedici Alberi è un’intricata, appassionante storia famigliare sull’amore per il legno e la ricerca di sé.

 

Precedente Oblivion Successivo Il ringhio