Staccando i piedi da terra

 

STACCANDO I PIEDI DA TERRA

Di

Franco Berna

 

 

  • Copertina flessibile: 196 pagine
  • Editore: Leucotea
  • Lingua: Italiano
  • Editore: Project
    Anno edizione: 2017

    EAN: 9788899067939

http://www.edizionileucotea.it/it/

 

SINOSSI:

Un percorso è pur sempre un percorso, sia esso rappresentato da una breve camminata piuttosto che da un lungo viaggio. Chi nella propria vita non si è mai trovato nella condizione di cominciarne uno? La nascita stessa rappresenta l’inizio di una strada che attende ogni persona, mettendo ciascuno alla prova per capire se è in grado di raggiungere la propria meta. Luca si muove incontro alla propria vita. Con caparbietà e l’aiuto di altre persone, imparerà ad affrontarla, a coglierne le sfumature, i sapori, le immagini, gli affetti e, passo dopo passo, saprà tagliare i propri traguardi.

 

ESTRATTO:

Mi trovavo dietro la finestra della cucina di casa, con me c’era mio nipote Alessandro di otto anni, il figlio di mio figlio Davide, fuori un grande giardino. Stavamo osservando l’andirivieni dei merli e di altri piccoli volatili che facevano a gara per trovare qualche briciola di pane o altro, che potesse soddisfare la loro fame. Per loro, quell’attività nei mesi invernali era dura; il via vai delle persone era scarso, il clima molto rigido e quindi appariva difficile, per questi piccoli animaletti, trovare qualcosa da mangiare. Oltre a guardare queste piccole creature alla ricerca spasmodica di cibo, contemporaneamente, ci divertivamo a fare un gioco che spesso praticavamo insieme. La condensa presente sulla finestra attraeva inesorabilmente la nostra attenzione.
Dicevo ad Alessandro «Guarda, queste gocce sono diverse le une dalle altre. Se ci pensi, seppur siano destinate a confondersi fra di loro, ad evaporare e cadere di nuovo a terra sotto forma di pioggia o neve, in questo loro percorso di continua trasformazione, conserveranno la loro singolarità. Esse si limiteranno solo a rinnovarla più volte, all’infinito.» Continuavo: «Queste gocce sono un po’ come le persone, ciascuna diversa dalle altre, uniche e irripetibili, con le proprie caratteristiche fisiche, bisogni e paure, la propria storia costituita da successi e sconfitte, da speranze soddisfatte o mete mai conquistate.»

 

 

BIOGRAFIA:

Berna Franco è insegnante di Educazione Fisica presso la Scuola media Zucchi di Monza. Ha pubblicato altre due opere oltre a questo libro:Il corpo in cartella, Edizioni Edi Ermes – Milano –
Le mani sulla palla, Edizioni Nuova Prhomos – Città di Castello –
Berna Franco ama arrampicare in montagna, volare con gli aerei (possiede il brevetto di pilota privato), camminare, andare in moto e in bicicletta, osservare il mondo e stare con gli altri. Oltre ad insegnare a Scuola è stato Coordinatore, per più di trent’anni, dell’Associazione CIAM (Centro Iniziative Attività Motorie), di Cinisello Balsamo. Aggiornatore IRRSAE. Possiede il Diploma UEFA B e ha allenato i portieri presso le Società calcistiche: Monza, Lecco e Como.

 

Precedente Il violino noir Successivo Sice. Le bambole non hanno diritti