Sulle Rive dei nostri Pensieri

Sulle Rive dei nostri Pensieri

di Cristiano Pedrini

 

Genere: Narrativa
Numero di pagine : 228
Formato cartaceo 13×30
Formato ebook: epub/mobi e pdf
Pubblicato con Youcanprint
Disponibile da settembre nei maggiori store online

 

 

Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre

Abraham Lincoln

 

SINOSSI

Lee Newman, astro nascente del partito repubblicano, durante il suo viaggio a bordo dell’American Queen, ritrova il desiderio di tornare ad amare dopo aver incontrato Nicholas un giovane dipendente di bordo. Ma con esso è costretto ad affrontare gli intrighi che la vita, la società e il destino gli pongono come ostacoli ad un amore che vorrebbe nascere ma che forse è destinato a morire.
Nicholas è davvero chi dice di essere?
Quanto può essere profondo un viaggio dentro e fuori al proprio cuore?
Cosa ha permesso loro di incontrarsi su quel lussuoso battello che scivola sulle acque calme e brillanti del fiume più grande d’America, per ritrovarsi a lottare per loro stessi e quello che di loro sarà?
Perché Lee e Nicholas sono destinati a conoscersi, conquistarsi e appassionarsi per poi perdersi per sempre?
Quanto possono essere pericolosi i segreti, il nostro passato e quello che siamo agli occhi del mondo?
Un romance intenso, avventuroso e originale, che vi condurrà lungo il viaggio più emozionante della vita, alla scoperta del vero amore.

 

 Un estratto

Lee riprese il suo cammino, andando verso la poppa. Era salito a bordo di quell’imbarcazione da quasi due giorni e ancora non gli era riuscito di visitarla. Quella era la sua prima passeggiata sul ponte che aveva come tetto quella volta stellata. A un tratto udì un rumore di piatti infranti che squarciò il silenzio della sera. Si guardò attorno cercando di capire da dove fosse giunto quel frastuono, accorgendosi di un ingresso illuminato alla sua sinistra. Si accostò all’uscio trattenendo il respiro non appena si accorse che, accovacciato sulla passatoia che copriva il pavimento del lungo corridoio, vi era colui che era stato al centro dei suoi recenti pensieri. Il ragazzo stava raccogliendo i cocci di alcune stoviglie, posandoli sul vassoio che aveva accanto a sé.
«Va tutto bene?» gli chiese avvicinandosi.
«Devo essere inciampato in questo tappeto» rispose, accorgendosi che il passeggero si era chinato su di lui per aiutarlo a raccogliere i resti delle stoviglie e, quell’azione, seppur dettata dalla cortesia, aveva avuto la controindicazione di metterlo a disagio, obbligandolo ad accelerare i propri movimenti. Una scheggia di ceramica acuminata si conficcò nel palmo della mano del cameriere, facendolo sobbalzare. Si ritrasse stringendo la mano ferita contro l’altra.
«Cazzo!» Borbottò prima di leccarsela per ridurre la fuoriuscita del sangue. Con sua sorpresa si vide porgere un fazzoletto candido. Né l’espressione perplessa né le labbra tese del cameriere impedirono a Lee di prendere l’iniziativa. Le sue dita scivolarono sulla mano dell’altro e, portandola verso di sé, vi posò il fazzoletto, tamponando il taglio. Ora nessuno poteva interferire, neppure il suo soffocante capo dello staff. Entrambi erano inginocchiati l’uno accanto all’altro, vicinissimi, tanto che Lee poteva percepire una fragranza aggrumata che, immediatamente, lo riportò con la mente alle fresche giornate estive che da piccolo aveva passato in vacanza dai nonni nel sud Italia.
«Io mi chiamo Lee» gli sorrise.
«Io» tentennò il ragazzo, abbassando lo sguardo sulla sua mano stretta in quella dell’altro «Nicholas, Nicholas Chase…»

 

 

Descrizione Opera

 Sulle Rive dei nostri pensieri, di Cristiano Pedrini, è un romanzo originale, dalla storia completa, narrata con stile, di piacevole lettura e di sicuro impatto emotivo.
Sin dal principio, infatti, il lettore viene catturato dalle vicende di Lee, ventisettenne astro nascente del nuovo partito repubblicano che a bordo dell’American Queen, un imponente battello che naviga sul Mississippi, il più grande fiume Americano, conosce Nicholas Chase che vi lavora che riesce a suscitare sin da subito forti emozioni nel giovane politico e ad attrarlo verso la sua bellissima originalità; e in lui susciterà anche sentimenti, che gli causeranno presto moltissimi guai.
L’amore narrato è sempre delicato e intenso e ha la grande capacità di crescere insieme ai protagonisti, alle vicende e alla storia.
La lotta per l’accettazione sociale e l’eliminazione delle barriere, siano queste di carattere sessuale oppure di estrazione sociale, sono un importante messaggio per chi legge.
I protagonisti hanno entrambi il loro carattere ben definito che li rende reali e vividi agli occhi del lettore.
Un adulto e un ragazzo più giovane, un ricco politico sulla cresta dell’onda, pronto a diventare qualcuno, seppure spesso ostacolato dal suo pensare visto come ribelle, e un ragazzo che nasconde in sé un tormento tanto radicato da averlo condotto a rendersi “invisibile” agli altri.
Essi solo lo specchio di due mondi distanti che entrano in contatto, si toccano, si capiscono e, non con difficoltà, imparano a viversi e amarsi.
Un’attrazione che diventa molto più di una semplice attrazione ma che diventa il vero viaggio… il viaggio dei protagonisti e dell’American Queen.
Ed è proprio il coraggio dei due personaggi ad andare controcorrente, di sapere amare, di condurre, di intraprendere quel viaggio e viverlo fino in fondo, dentro se stessi, amando, e insieme agli altri, rendono questa storia unica e piacevole al tempo stesso.
Un romanzo con atmosfere uniche che ci mostrano le grandi contraddizioni di quell’angolo d’America, con la sua storia e che si fondono con quelle romantiche che fanno da sfondo al percorso dei protagonisti.
Un romance M/M che è molto di più di quello che il romance di solito presenta e che riesce a far vivere un’emozionante avventura piena di pathos, ostacoli e lezioni importanti.

A cura di Deborah Fasola

Editor professionista free lance

 

 

Precedente #Ciollansia Il Libro Nero del disagio Successivo Corrispondenze mediterranee. Viaggio nel sale e nel vento