Due corone

Due corone

di Stefano Marguccio

 

Bisogna salvare un regno per poterne conquistare un altro…

 

Copertina di David Benzal

Romanzo | pagg. 278 | 26/02/2019 | Fantasy

 

SINOSSI

Il destino della Confederazione di Arkandia cammina sul filo di una lama. Dopo sette generazioni, il giovane Delion di Rubra ha rifondato l’Ordine dei Cavalieri della Signora, ritenuto da tutti estinto, ma anziché reclamare il suo posto nel mondo ha preso la via delle montagne. La siccità sembra non avere mai fine, la capitale è paralizzata dalla corruzione e dalla sete di potere, mentre a sud un esercito di nomadi Senza Occhi prepara l’invasione. Bisogna salvare un regno per poterne conquistare un altro. “Due Corone” è il secondo capitolo delle Cronache dei Due Mondi, dopo “Caccia mortale” (Odissea Digital).

 

L’autore

Stefano Marguccio (Milano, 1975). Dopo aver viaggiato per il mondo tramite gli album di fotografie di famiglia, decide di fare del viaggio la sua professione. Nel 2004 entra a far parte del corpo diplomatico della Repubblica Italiana. Da allora gli aerei lo hanno portato per lavoro in mezzo mondo. Appassionato di fantasy e di cavalli fin dalle elementari, nel 2010 inizia a scrivere le Cronache dei Due Mondi. Sua figlia, in un tema, ci ha tenuto a mettere su carta che è il membro più strano della sua famiglia. Dopo quasi cinque anni a combattere i cambiamenti climatici come Consigliere Diplomatico del Ministro dell’Ambiente, da gennaio ha preso servizio all’Ambasciata d’Italia a Caracas.

 

Precedente Il caso Korolev Successivo La natura geniale. Come e perché le piante cambieranno (e salveranno) il pianeta