Arrocco di torre

ODISSEA DIGITAL | 114

Arrocco di torre

di Luigi Grilli

 

Una nuova indagine dellavvocato Morelli: un frate si muove nellombra di un mistero

ROMANZO | PAGG. 238 | 21/01/2020 | GIALLO

 

SINOSSI

Luigi Bonsignori, detenuto nelle carceri di Pescara, muore la notte del lunedì che precede il carnevale. Quella stessa notte suo zio, l’ingegnere Amedeo, muore nella sua villa di Tirana. L’avvocato Morelli se ne deve occupare ma non sarà facile, perché un frate si muove nell’ombra di un mistero che sconvolge la vita della famiglia Bonsignori, un segreto che va conservato a ogni costo, anche a rischio di morire. E il frate è lì, sempre presente, pronto a confessare i peccati, anche quelli che si commettono a carnevale.

 

L’autore

Luigi Grilli, nato nel 1939 in Abruzzo, è stato in magistratura dal 1965 fino al 2008 ricoprendo diversi incarichi (giudice istruttore, sostituto Procuratore Generale a L’Aquila, Procuratore della Repubblica a Lanciano e presidente del tribunale di Pescara) andando in pensione con il titolo di Presidente aggiunto della Corte di Cassazione. Nel corso degli anni ha pubblicato sedici lavori in diritto e procedura penale con le case editrici Cedam e Giuffré.
Sposato, con due figli, vive e lavora a Pescara, dove ambienta le sue storie che possono essere collocate nel genere legal thriller.
Negli ultimi tre anni ha pubblicato con Delos Digital cinque romanzi: MonasterioIl diavolo e l’acqua santaIl buco nell’acquaLe ali della farfalla e Due vite per una.
Oltre che dedicarsi alla narrativa ha l’hobby della coltivazione delle rose.

Precedente Di dolore e devozione Successivo Anima e mente