Il cibo che cura. Alimentazione e psicosomatica per contrastare le patologie

Il cibo che cura.

Alimentazione e psicosomatica

per contrastare le patologie

Carla Massidda

Editore:L’Età dell’Acquario
Pagine della versione a stampa: 224 p.
EAN: 9788871369150

Descrizione

La parola «dieta» è generalmente associata a un regime alimentare dimagrante, ma ha in realtà un’accezione più ampia, che riguarda la consapevolezza rispetto a ciò che si mangia (proprietà nutritive, indice glicemico, acidità/alcalinità, interazioni fra cibi ecc.), al fine di raggiungere il benessere fisico e psichico. Quest’ultimo aspetto è di notevole importanza, in quanto molte malattie hanno un’origine psicosomatica e sarà quindi necessario non solo evitare alimenti dannosi per non affaticare l’organismo, ma anche ascoltare e comprendere i messaggi che il corpo ci invia prima di sviluppare una patologia vera e propria, in modo da scongiurarla. Lo scopo di questo agile manuale è di fornire al lettore tutti gli strumenti necessari per valutare in autonomia la propria dieta. L’autrice descrive i regimi alimentari collegati sia alle intolleranze e allergie – argomento su cui oggi vi è una gran confusione –, sia alle patologie più comuni (come l’ipercolesterolemia, il colon irritabile, la gastrite, la ritenzione idrica, la cellulite ecc.), dando indicazioni chiare sui possibili rimedi naturali e sul corretto stile di vita da seguire.

DALLA VOCE DELL’AUTRICE

Oggigiorno la parola «dieta» è quella più comunemente associata a un regime alimentare dimagrante, volto principalmente a migliorare l’aspetto estetico. Ma cosa si intende, in realtà, per dieta?
Dieta significa regime alimentare controllato, il cui scopo finale è il benessere psicofisico. Parliamo di «benessere psicofisico» in quanto ogni dieta ha sulla persona non solo un impatto fisico ma anche un impatto psicologico, che è spesso assai più rilevate: ciò diventa tangibile soprattutto quando le diete falliscono. Spesso, chi segue un regime alimentare controllato vive un disagio sociale, si sente «malato», limitato nelle uscite a cena con gli amici, privato di un dato alimento come se fosse in punizione e desidera disperatamente proprio il cibo «proibito». Ad esempio, quando si elimina dalla colazione il cornetto, anche chi non lo consumava abitualmente inizia a desiderare disperatamente quel dolce ripieno di cioccolata!
Prima che si conclami una patologia, il nostro corpo inizia ad avvisarci attraverso disturbi e disfunzioni; se ignoriamo questa richiesta di aiuto del nostro sistema, la situazione degenera fino all’insorgere della malattia vera e propria. È un sistema intelligente che, se ignorato, ci obbliga a prenderci cura di noi stessi, facendoci ammalare. A quel punto, nella persona scaturisce la necessità di agire sul disturbo, di imparare ad ascoltare i messaggi del corpo e della psiche senza dover ricorrere necessariamente ai farmaci ma sperimentando semplici percorsi che tengano lontani dallo sviluppo della malattia.
Analizzeremo quanto sia importante l’aspetto psicologico in ogni sua sfaccettatura. Molti disturbi non nascono da un problema fisico ma da un disagio emotivo. Gli esempi più diffusi sono la gastrite e il colon irritabile, riconducibili allo stress psichico ed emotivo. Assumere medicinali per questi disturbi risulterà inutile se non si eviterà lo stress e si continueranno a mangiare alimenti che li scatenano!
Un altro aspetto importante riguarda il modo in cui viene gestito il regime alimentare, in modo da evitare che possa fallire o generare altri stati psicologici che compromettano la serenità della persona. Spesso si sceglie un cibo guidati dall’emozione del momento: quanti dolcetti abbiamo mangiato dopo cena per avere la gratificazione psicologica di fine giornata?
Lo scopo di questo libro è di fornire al lettore tutti gli strumenti necessari per affrontare un regime alimentare controllato, analizzando:
• i sintomi e offrendo una descrizione sommaria del disturbo;
• le regole alimentari proprie della patologia da risolvere;
• gli aspetti psicologici che generano quella determinata malattia;
• la gestione emotiva del periodo di dieta;
• i rimedi naturali di supporto;
• l’attività fisica più idonea;
• i consigli per un corretto stile di vita.
Affronteremo nello specifico i regimi alimentari collegati alle patologie più comuni come ad esempio l’ipercolesterolemia, l’ipo/ipertiroidismo, le turbe insuliniche, l’eccesso di acidi urici, il colon irritabile, la gastrite, la ritenzione idrica, la cellulite fino ad affrontare le problematiche alimentari collegate alle intolleranze e alle allergie alimentari.
Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale. Tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere medico o di altri specialisti del settore che hanno in cura il paziente.

 

L’AUTRICE

Carla Massidda svolge l’attività di naturopata con particolare attenzione alle problematiche legate alle allergie alimentari, all’inquinamento ambientale e alla psicosomatica.
È docente in Nutrizione, Fitoterapia e Psiconeuroendocrinologia (PNEI) presso diverse accademie di naturopatia italiane.
Da anni si interessa di yoga e si occupa della Formazione Yoga Teacher.

 

Precedente A girl for me Successivo ISABEL - COME LACRIME NELLA PIOGGIA