L’amore (im)perfetto

L’amore (im)perfetto

di

Fiorella Rigoni

 

  • Formato: Formato Kindle
  • Lunghezza stampa: 183
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • Prezzo: 2.99 Euro

 

Link Amazon

Sinossi:

Anastasia ha ventisei anni, è una ragazza minuta ed esile, dai corti capelli biondi e gli occhi color del cielo e ha una vita complicata. Vive, assieme alla madre Giada e alla sorella Carola, nella vecchia e cadente villa della zia Cosetta, alla periferia di Campi Bisenzio, da quando il padre, ultimo discendente del conte Adalberto Adorni Braccesi, è morto lasciandole come eredità solo una vecchia e scalcinata Panda e un titolo nobiliare ormai inutile. La madre è cleptomane e questo suo disturbo mette spesso la famiglia in brutte situazioni. È mentre sta restituendo una collanina rubata dalla madre che Anastasia conosce Giulio, unico figlio del gioielliere Marco Grandi. Il giovane Giulio, infatti, la salva dalle grinfie del direttore del negozio in cui Giada ha sgraffignato il girocollo, facendola innamorare già al primo sguardo.
Anche il piccolo folletto biondo fa subito breccia nel cuore di Giulio, che però ha già una fidanzata, Dorotea, figlia di un influente banchiere, a cui è legato da quasi due anni.
Le loro vite sono completamente diverse e quell’attrazione così violenta e repentina non avrebbe nessuna opportunità di sfociare, se il destino non avesse deciso di metterci lo zampino. Così i due si ritrovano a una esclusiva festa di Capodanno, dove lei presta servizio come cameriera, mentre lui è tra la rosa degli invitati e ancora una volta Giulio salverà Anastasia…
Potrà esserci un futuro per Anastasia e Giulio?
Non vi resta che leggere il libro per scoprirlo!
Tra litigi, battibecchi, colpi di scena e amore vivrete una storia che vi conquisterà e vi appassionerà fino all’ultima riga.

 

ESTRATTO:

Lei trattenne il fiato. Lo sguardo che lui le aveva lanciato era carico di sottintesi e parole non dette, parole che lei avrebbe voluto sentire, non solo immaginare. «L’avevo detto io che il mio angelo custode non era normale!» esclamò.
«Ma sa fare bene il suo lavoro, e non puoi negarlo» le fece eco Giulio. «Come vedi sei arrivata a casa sana e salva.»
Lei voltò la testa e intravide la villa di zia Cosetta comparire oltre il finestrino. Lo stomaco le si strinse e il cuore perse un battito. Siamo già arrivati! Il tempo con lui era volato e non si era nemmeno accorta della strada che avevano percorso. Tornò a fissarlo. Non aveva voglia di lasciarlo, ma aveva la mente vuota e non riuscì a trovare una scusa per prolungare la sua permanenza nell’auto. «Grazie per il passaggio» mormorò allungando un braccio verso la portiera. Volse la testa in direzione della casa, dandogli le spalle, afferrò la maniglia e spinse.
Giulio si protese verso di lei. «Buonanotte, piccola contessina» le mormorò all’orecchio. Il volto vicinissimo, talmente vicino che il naso sfiorò la guancia morbida e fresca di Anastasia.
Lei rabbrividì a quel lieve contatto. Le dita si serrarono con forza attorno alla maniglia, chiuse gli occhi ed esalò un respiro. L’alito tiepido di Giulio le accarezzò la mascella. D’istinto spostò la testa, girando il volto verso il parabrezza, con la coda dell’occhio gli lanciò un’occhiata.
Le labbra calde e morbide dell’uomo si poggiarono sulla sua mascella. Percorsero con lentezza i pochi centimetri che le separavano dalla bocca socchiusa di Anastasia, indugiarono quando arrivarono a lambirla. La lingua di Giulio fece capolino e le carezzò le labbra con piccoli tocchi, ne tracciò i contorni con la punta umida, senza fermarsi.
Anastasia si abbandonò contro l’uomo, la testa poggiata alla sua spalla e il viso girato verso di lui. Ansimò e aprì un po’ di più la bocca. La sua lingua rovente lasciava scie bollenti sulla pelle, tracciava intricati arabeschi che la mente trasformava in peccaminosi desideri. Lo assecondò. Si dischiuse ai suoi desideri e quando la lingua si introdusse nella bocca la afferrò tra i denti…

 

 

Estratto:

La dimora era avvolta nel silenzio, solo il cinguettio di qualche uccello, di tanto in tanto, rompeva la quiete. Rimase seduto sul sedile di pelle chiara, le mani ancora strette al volante per qualche secondo. Che sono venuto a fare qui?, si chiese lanciando un’occhiata oltre il parabrezza. Non era di ricordi che aveva bisogno, ma di stringerla tra le braccia. «No!» ruggì spalancando la portiera. Scese e raggiunse la cascina a grandi falcate, spalancò la porta e fremette. «È solo una come tante, carina, ma niente di più» si disse. «Solo sesso, ecco cos’è stato.»

Avanzò. Il caminetto era spento e la luce che filtrava dalle tende tirate inondava la stanza, fugando le ombre. Varcò la soglia e si richiuse l’uscio alle spalle. Gli occhi vagarono nella stanza, mentre la mente registrava i dettagli. Gli parve di intravedere ancora l’impronta dei loro corpi sul tappeto. Si chinò e raccolse i calici da terra, quello di Anastasia era bordato di rosa. Burrocacao, Anastasia non è tipo da rossetto, rifletté. Poi si diede dello stupido. «Lascia stare i dettagli, quelli ti fregano!» sibilò contro se stesso.

 

Biografia dell’autrice:

Fiorella Rigoni nasce nel lontano 1969 in un piccolo paesino di montagna, Asiago. Lettrice onnivora fin da piccola e scrittrice per passione. Ama scrivere storie forti, a volte cruente, ma poi finisce per scrivere anche altri generi.
Nel 2011 è arrivata secondo al concorso NEL BUIO con il racconto Aspettando la morte, pubblicato nell’omonima antologia. Nello stesso anno ha pubblicato un racconto di fantascienza sulla rivista Altrisogni.
Nel 2012 ha pubblicato il libro MINON scritto a quattro mani con Alexia Bianchini edito da Ciesse edizioni, il suo racconto L’ULTIMO VIAGGIO DEL SIGNOR ROSSI è stato inserito nell’antologia D-DOOMSDAY edita da Ciesse edizioni. LA RACCHIA edito da Sogno edizioni.
Nel 2013 ha pubblicato LUCY, edito prima dalla Mela avvelenata e poi autopubblicato.
Nel 2014 ha pubblicato una novella horror CHANGELING scritta a 4 mani con Anna Grieco, un racconto nell’antologia REM
Nel 2014 ha pubblicato la raccolta di racconti horror URLA DAL SILENZIO e il racconto fantasy LUKAS
Nel 2015 ha pubblicato i racconti: DESIDERIO OSCURO, RED NIGHTMARE.
Nel 2016 ha pubblicato il romance SEI MIA scritto a 4 mani con Anna Grieco, la saga LE CRONACHE DEGLI ARCANGELI edita da Harper Collins Italia scritta a 6 mani con Anna Grieco e Alexia Bianchini sotto lo pseudonimo Alexis Ann Flower
Nel 2017 ha pubblicato il romanzo breve OLTRE OGNI IMMAGINABILE RAGIONE
Nel 2017 ha pubblicato il romance TU, IL MIO DOMANI
Nel 2017 ha pubblicato il romance IL PREZZO DELL’AMORE
Ha partecipato a varie antologie con racconti horror.

 

 

 

Precedente IL SIGILLO DI AETHEREA Successivo La vendetta dell’imperatore