Novità Longanesi del mese Ottobre 2018

 

Novità Longanesi del mese Ottobre 2018

 

Un Bignami 2.0:

50 classici della letteratura riletti in chiave pop.

I grandi classici riveduti e scorretti

 In libreria dall’ 11 ottobre 2018, pagine: 288, prezzo: 14,00

 

Risultati immagini per I grandi classici riveduti e scorretti50 grandi classici rivisitati attraverso l’occhio ironico dei creatori della pagina Facebook di culto “Se i social network fossero sempre esistiti”, seguita da quasi un milione e mezzo di utenti. La grande letteratura in un distillato di scorrettissima, filologica, coltissima ironia.
Con umorismo e irriverenza, I grandi classici riveduti e scorretti propone una rivisitazione di alcuni tra i più importanti classici della letteratura: dai Promessi sposi al Piccolo principe, dal Ritratto di Dorian Gray a Lolita passando per Il fu Mattia Pascal. Un bignami 2.0 che racconta cinquanta tra i più celebri capolavori di ogni tempo, divertendosi a contaminare il classico con il pop. Un’utilissima guida per quegli studenti che proprio non riescono a rimanere svegli ogni volta che aprono un Classico, ma anche un divertissement per gli adulti, un’occasione per ritrovare personaggi conosciuti sui banchi di scuola, raccontati in una luce fresca e decisamente inedita.Di ogni classico gli autori raccontano anche curiosità o fatti (veri) poco noti, propongono insospettabili abbinamenti musicali, riportano proverbi, a volte inventati, altre originali, e improbabili citazioni.“Se i social network fossero sempre esistiti” è una pagina Facebook che trasporta le grandi personalità del passato nel presente e le fa confrontare con temi e problemi attuali, con risultati esilaranti. Dopo le prime due settimane di attività era già seguita da oltre mezzo milione di fan. Creata nel 2014 da un gruppo di quattro amici, oggi è gestita da due dei fondatori – Francesco Dominelli e Alessandro Locatelli –, ha più di un milione e trecentomila followers e continua a ospitare dialoghi, riflessioni e (soprattutto) gustosi battibecchi tra i grandi personaggi del passato. I più gettonati: Giacomino (Mainagioia) Leopardi, lo sboccato D’Annunzio e l’irrefrenabile Verga.

La vecchiaia può attendere: gli over 65 italiani scelgono l’amore.                                   

 

Quando meno te lo aspetti

Elogio dell’amore senza età

In libreria dall’11 ottobre 2018, pagine: 192, prezzo: 16,00

 

di RICCARDO BRUN,
PAOLO ROSSETTI e
FRANCESCO SICILIANO

Quando meno te lo aspetti è il libro-inchiesta scritto a sei mani dagli autori di “Non ho l’età”, la trasmissione televisiva che in trenta puntate ha raccontato altrettante storie d’amore di donne e uomini tra i 70 e i 94 anni e che tornerà a settembre su Rai 3 con la seconda stagione. Con la consulenza scientifica di Ilaria Consolo, psicoterapeuta e psicologa, direttore dell’Istituto Italiano di Sessuologia, Riccardo Brun, Paolo Rossetti e Francesco Siciliano ci offrono uno spaccato inedito dell’Italia del nuovo millennio.
L’ultimo dei tabù si infrange tra le pagine di questo libro, un racconto onesto e sorprendente dell’amore e del sesso nella terza età. Attingendo alle tante storie raccontate in tv da “Non ho l’età”, il volume svela una profonda rivoluzione privata che sta cambiando il profilo della nostra società. Negli ultimi cinque anni i matrimoni tra over 65 sono stati in costante aumento in Italia, con un picco del 55% per gli over 75. Per comprendere meglio questa tendenza gli autori hanno attraversato il paese, parlando con uomini e donne alle prese con l’innamoramento in tarda età. Riuniti in Quando meno te lo aspetti, questi racconti delineano i contorni di una trasformazione epocale: la “terza età” non è più il tempo della solitudine, ma una fase di vita intensa e matura, in cui si scopre di poter amare ancora.

 

RICCARDO BRUN (Napoli, 1974) giornalista e scrittore, scrive per il cinema e la tv.

PAOLO ROSSETTI (Napoli, 1973) produttore di cinema e tv.

FRANCESCO SICILIANO (Roma, 1968) è attore, regista, produttore e manager culturale.

Insieme sono ideatori, produttori e autori dei programmi di Rai3 “Stato civile” (3 edizioni, 2016-2017, miglior programma dell’anno ai Diversity Media Awards 2017) e “Non ho l’età” (2 edizioni, 2018-2019).

 

 

La nuova avventura di Alice Allevi.

 

Presto la seconda stagione della fortunata serie tv “L’Allieva”.

             di ALESSIA GAZZOLA

In libreria dal 15 ottobre 2018, pagine: 304, prezzo: 18,60

 

Il ladro gentiluomo

 

Dopo aver conquistato i lettori di tutta Europa, con oltre 800.000 copie vendute in Italia e la pubblicazione in numerosi paesi stranieri, Alessia Gazzola torna in libreria con Il ladro gentiluomo, la nuova avventura di Alice Allevi. L’ormai celebre personaggio nato dalla penna dell’autrice messinese nel 2011 sarà presto nuovamente in televisione, sempre con il volto di Alessandra Mastronardi, nella seconda stagione della fortunatissima serie “L’allieva”.

La Alice Allevi che si mette nei guai sembrerebbe essere solo un ricordo: è cresciuta adesso, è ormai una specialista e anche il suo rapporto con il temibile ma perfetto CC sembra aver trovato il giusto equilibrio. Finché Alice non ottiene il trasferimento che aveva chiesto in un momento di sconforto. Destinazione: Domodossola. Un grande cambiamento nella vita di Alice, che però non ha tempo per disperarsi perché nel corso di un’autopsia scopre un dettaglio che cambia le carte in tavola. Nello stomaco della vittima c’è un diamante di caratura eccezionale, che Alice decide di consegnare prontamente alle forze dell’ordine. Così affida quella prova così importante all’ufficiale giudiziario che le si presenta davanti: impeccabile, elegante, sembra il perfetto rappresentante della giustizia. Se non fosse che l’uomo sparisce nel nulla ed è Alice a finire nei guai. Un’altra volta.

 

ALESSIA GAZZOLA, medico chirurgo specialista in medicina legale, è nata nel 1982 a Messina. Ha esordito nella narrativa con il romanzo L’allieva (Longanesi 2011), che ha fatto conoscere e amare al pubblico italiano – e a quello dei principali paesi europei dove è uscito – un nuovo e accattivante personaggio, Alice Allevi. Alice è ancora al centro del secondo romanzo, Un segreto non è per sempre, del prequel Sindrome da cuore in sospeso (entrambi usciti presso Longanesi nel 2012), del terzo romanzo, Le ossa della principessa (Longanesi 2014), di Una lunga estate crudele (Longanesi 2015), Un po’ di follia in primavera (2016) e Arabesque (2017).

 

 

Il ritorno di Judith Rashleigh, l’affascinante protagonista di Maestra.

 

Dopo Artemisia Gentileschi e Caravaggio, Paul Gauguin è il maestro dell’arte al centro del nuovo romanzo.

In libreria dal 18 ottobre 2018, pagine: 368, prezzo: 18,60

 

Ultima

 di LISA HILTON

 

Ultima è il capitolo conclusivo della trilogia di Lisa Hilton, il racconto della vita dell’affascinante e spregiudicata Judith Rashleigh, assassina seriale che usa gli uomini a proprio piacimento e che fa del sesso un’arma per farsi strada in un ambiente maschilista e corrotto. Come nei romanzi precedenti, è l’arte a fare da sfondo alle vicende: dopo aver parlato di Artemisia Gentileschi in Maestra e di Caravaggio in Domina, Lisa Hilton sceglie Paul Gauguin come artista attorno al quale far ruotare la trama di Ultima.

Judith ha finalmente realizzato il suo sogno: aprire una galleria d’arte a Venezia. Trascorre la sua vita sotto una falsa identità, quella di Elizabeth Teerlinc, e il suo vero nome è sepolto ormai sotto uno spesso velo di menzogne. Questa volta Judith dovrà affrontare un boss della mafia russa in uno scontro letale e un detective italiano corrotto. Sarà costretta a portare il falso di un grande capolavoro alla prestigiosa casa d’aste per la quale lavorava come assistente anni prima e venderlo per 150 milioni di dollari. L’idea di ingannare i suoi datori di lavoro, gli stessi che l’avevano cacciata in Maestra, e tutto il mondo dell’arte, suscita in lei una sorta di eccitazione, pur essendo consapevole che, in caso di fallimento, il prezzo da pagare sarà la sua stessa vita.

 

LISA HILTON (1974, Liverpool), figlia di due insegnanti di liceo, laureata ad Oxford, ha studiato Storia dell’Arte a Firenze e a Parigi. Ha all’attivo numerose pubblicazioni accademiche e collaborazioni con le più celebri testate anglosassoni, tra cui “The Spectator”, “The Times Literary Supplement”, “Literary Review”, “Vogue”, “Elle”, “The Observer”, “The Indipendent” e “The Daily Telegraph”. Ultima è il capitolo conclusivo della trilogia pubblicata in tutto il mondo e incentrata sull’ambiziosa Judith Rashleigh.

 

 

Piergiorgio Odifreddi ci conduce alla scoperta dell’affascinante matematico Kurt Gödel.

 Il racconto di una vita geniale e straordinaria dalla voce di uno dei principali protagonisti del dibattito culturale italiano.

In libreria dal 25 ottobre 2018, pagine: 300, prezzo: 20,00

 

Il dio della logica

di PIERGIORGIO ODIFREDDI

Il dio della logica di Piergiorgio Odifreddi ci accompagna tra le luci e le ombre della mente di Kurt Gödel, forse il matematico più brillante del ‘900. Il celebre matematico italiano ricostruisce la carriera straordinaria e la vita travagliata dell’uomo le cui teorie ispirarono l’invenzione del computer.
Gli studiosi di ieri e di oggi concordano nell’affermare che il primato nel campo della logica sia conteso tra Kurt Gödel e Aristotele. Nei suoi ultimi anni Albert Einstein dichiarò che andava in ufficio soltanto per avere il privilegio di poter tornare a casa passeggiando con il matematico austriaco. Ma questi fu molto altro. Tormentato per tutta la vita da problemi di stabilità mentale, Kurt Gödel fu un misantropo accanito. Insieme a riconoscimenti e fama giunsero infatti anche le manie di persecuzione: visse barricato in un isolamento quasi totale, solo pochissime persone potevano comunicare con lui. Ossessivo nell’alimentazione, era terrorizzato dalla possibilità che qualcuno potesse avvelenarlo: all’età di settantadue anni finì col lasciarsi morire di denutrizione, quando la moglie, ricoverata per qualche mese in ospedale, non poté cucinare per lui.
Dall’infanzia in Moravia sino alla vita negli Stati Uniti dopo l’occupazione nazista, Piergiorgio Odifreddi rilegge l’esistenza di uno dei più grandi pensatori del XX secolo in un omaggio intimo e dettagliato.

 

Piergiorgio Odifreddi (Cuneo, 1950) ha studiato matematica in Italia, negli Stati Uniti e in Unione Sovietica e insegna Logica presso l’Università di Torino e la Cornell University.  Collaboratore di Repubblica, L’Espresso, Le Scienze e Psychologies, ha partecipato a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche, tra le quali, come ospite fisso, a Crozza Italia su La7.
Ha vinto nel 1998 il Premio Galileo dell’Unione Matematica Italiana, nel 2002 il Premio Peano della Mathesis e nel 2006 il Premio Italgas per la divulgazione.
Tra le sue pubblicazioni più recenti: Sulle spalle di un gigante. E venne un uomo chiamato Newton (2013, Longanesi), Il diavolo in cattedra. La logica da Aristotele a Gödel (2015, Einaudi), Dalla Terra alle lune. Un viaggio cosmico in compagnia di Plutarco, Keplero e Huygens (2017, Rizzoli).

 

 

Dopo aver scritto un romanzo a quattro mani con un Presidente degli Stati Uniti,

Patterson torna al personaggio più amato, quello dei suoi esordi: Alex Cross.

In libreria dal 31 ottobre 2018, pagine: 300, prezzo: 16,40

 

Il cuore dell’assassino

di JAMES PATTERSON

 

Poco dopo la pubblicazione del Presidente è scomparso, romanzo scritto a quattro mani con l’ex presidente Bill Clinton, James Patterson torna con un nuovo capitolo della saga del profiler Alex Cross, Il cuore dell’assassino.

Da tempo Alex Cross sente che qualcuno lo sta pedinando, segue tutte le sue mosse studiando ogni dettaglio della sua vita. Scoperta finalmente l’identità di Mulch, il killer perverso che come un’ombra segue Cross ormai da tempo, il detective è però costretto ad affrontare il suo peggior incubo: il rapimento dei suoi figli e di sua moglie. Cross fa di tutto per seguire le tracce lasciate dal rapitore, ma sembrano non essercene, Mulch è scomparso. Colpito nel suo punto debole, la famiglia, la psiche di Alex Cross, già fragile e compromessa, crolla definitivamente e il desiderio di vendetta lo spingerà fuori dai binari etici che guidano la sua vita, assecondando così il gioco perverso del suo nemico.

 

JAMES PATTERSON è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei nostri giorni. Ha venduto oltre 400 milioni di copie finendo nel Guinness dei primati come unico autore al mondo a occupare per 59 volte il primo posto nella Bestseller list del New York Times. Più volte primo tra gli scrittori nell’annuale classifica di Forbes, James Patterson è il creatore di personaggi famosissimi della narrativa crime, come il profiler Alex Cross, le Donne del Club Omicidi e il detective newyorchese Michael Bennet. Il cuore dell’assassino è il ventiduesimo capitolo della saga di Alex Cross, in Italia tutti pubblicati da Longanesi.

 

A 40 anni dalla prima pubblicazione,torna in libreria un grande classico della letteratura mondiale.

In libreria dal 31 ottobre 2018, pagine: 450, prezzo: 22,00

 

La storia infinita

di MICHAEL ENDE

Per celebrare i 40 anni de La Storia Infinita, Longanesi ripubblica il grande classico di Michael Ende nella sua edizione originale: il testo del romanzo sarà stampato in due colori, rosso per le vicende ambientate nel mondo reale e verde per quelle che si svolgono a Fantàsia. Scritto nel 1979 da Michael Ende, La Storia Infinita è uno dei grandi romanzi di formazione della storia della letteratura, un successo mondiale tradotto in più di 40 lingue. michael ende figlio del pittore surrealista Edgar, è nato in Germania nel 1929 ed è morto nel 1995. Ha lavorato nel mondo dello spettacolo e curato regie per il teatro di Monaco. Il suo primo romanzo, Momo (pubblicato in Italia da Longanesi) e La Storia Infinita sono diventati dei bestseller internazionali e da entrambi sono stati tratti dei film. Longanesi ha inoltre pubblicato Lo specchio nello specchio, La prigione della libertà e La favola dei saltimbanchi e Salani Le avventure di Jim Bottone, La notte dei desideri, La scuola di magia e La terribile banda dei “Tredici” Pirati.
Precedente Eterno Successivo Sherlock Magazine 44