Il tempo che fugge

 

IL TEMPO CHE FUGGE

Di

T. E. MEL

 

  • Formato: Formato Kindle
  • Formato: Cartaceo
  • Lunghezza stampa: 266
  • Editore: T.E.Mel
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Prezzo E-book: 6,99 euro
  • Prezzo Cartaceo: 10,99
  • Genere: Romanzo rosa

 

https://www.amazon.it/il-tempo-che-fugge-T-E-Mel-ebook/dp/B077ZHXX7F/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1518881698&sr=8-1

 

Sinossi:

Possono due persone amarsi alla follia e aver paura di confessare il loro amore? E’ paura della reazione dell’altro? O forse, paura che qualcosa o qualcuno portar via quella felicità tanto anelata. E’ quello che accade a Paul e Sara, che come tutti, ignari del proprio destino, lasciano trascorrere il tempo che inesorabilmente fugge…

Estratto:

Le strade del centro di Napoli erano affollate di turisti e nei vicoli si sentiva l’odore del caffè che si mescolava al profumo dei panni stesi da un palazzo all’altro come festoni colorati di una festa di carnevale. A pochi passi di distanza tra loro, si trovavano ad ogni angolo mendicanti e suonatori di mandolini e triccaballacche. Come sempre non vollero rinunciare a fare un giro veloce per S. Gregorio Armeno. Lì la città dava il meglio di sé. In quella strada era sempre Natale e i turisti facevano a gara ad aggiudicarsi i presepi più caratteristici e la statuina più esclusiva. Su tavolini traballanti ai lati delle strade, gli stranieri mangiavano zuppe di cozze e fritture di paranza fuori alle pescherie e qualcuno meno schizzinoso si lasciava insegnare a mangiare la pizza margherita “a portafogli”, tra le mani, mentre l’aria suonava e cantava canzoni di famosi cantanti napoletani. Di tanto in tanto una mamma gridava il nome del figlio che giocava per strada e frequentemente si sentiva nominare Maradona, molto più di S. Gennaro.

 

Perché leggere il romanzo?  Esploriamolo assieme all’autrice!

  • Quando hai progettato questa storia?
  • Ho cominciato a scriverla nella primavera del 2017 nei ritagli di tempo tra il lavoro la famiglia e la casa.
  • Sei stata ispirata da qualche lettura, vecchia o recente? Hai qualche modello di riferimento, per scrivere i tuoi romanzi?
  • Fin da ragazzina ho sempre divorato libri di ogni genere: dai fumetti ai fotoromanzi, dai classici Plauto, Terenzio & co. Ai grandi D’Annunzio, Tolstoj, Pirandello ecc. Fino a centinaia di best sellers anche di scrittori contemporanei grandi e piccoli, ma il mio genere preferito resta sempre il romanzo rosa ed è a quelli più semplici che cerco di ispirarmi.
  • L’ambientazione è reale o di fantasia?
  • L’ambientazione è reale.
  • Parlaci dei personaggi e definiscili brevemente con qualche aggettivo. Qualcosa che li renda irresistibili, agli occhi del lettore.
  • Sara è una ragazza di sani principi anche se per una scommessa è finita a fare la escort. Ha un animo romantico e solare e adora la sua città e il mare che la colora. Paul è certamente un megalomane gentiluomo di cui tutti sembrano essere innamorati anche se Sara fatica a capirne il motivo poichè con lei viene fuori troppo spesso soltanto l’arroganza di chi è convinto che siano solo i soldi a fare la felicità.
  • Che cosa desideri comunicare al lettore, con questo romanzo? C’è un significato nascosto, sotto la trama?
  • Credo che l’essere umano troppo spesso dimentichi che il nostro tempo su questa terra ha i minuti contati. Troppe cose rimandiamo convinti di avere tempo illimitato. Mi riferisco ad un semplice bacio ad un genitore, un abbraccio ad un amico o un fratello. Dire “ti amo” al proprio amore anche se si ha paura di non esser corrisposti. E molto spesso è proprio questo che ci frega: la paura del rifiuto o molto più semplicemente la paura di mostrarsi vulnerabili. Poi il tempo finisce e non dà preavviso e dietro lascia solo rimpianti.

Biografia:

Titta Esposito Meluziis nasce a Napoli il 5/4/74 dove tutt’ora vive con il marito Enzo e i due figli Ciro e Chiara. Fin dalle scuole elementari mostra un forte interesse per la lettura e una spiccata dose di fantasia nelle brevi composizioni scolastiche. Scrive piccoli racconti per gli amici e poco prima del diploma il suo primo romanzetto che sottopone all’attenzione dei professori. E’ solo nell’aprile del 2017 però che pubblica questo suo lavoro: è “Sogno Terreno” al quale segue subito la stesura di “Il tempo che fugge” entrambi firmati come T.E.Mel. ed editi da Streetlib.

 

 

Precedente Il mistero di Branca Doria Successivo E tu, quale birra preferisci?